Il Comune di Arona ci tiene a precisare che ….

Il comune di Arona, in riferimento allo sciopero dei Soccorritori della spiaggia Las Vistas, desidera sottolineare quanto segue: allo stato attuale il servizio di vigilanza e soccorso nella spiaggia è attivo ma con i servizi minimi, a causa del mancato pagamento, da parte della società che fornisce il servizio,  dei salari ai lavoratori.

La società ha un debito nei confronti dei suoi operatori di alcuni mesi, perciò i lavoratori sono in sciopero, creando una situazione deplorevole ma comprensibile.

Infatti comprendiamo le ragioni che hanno portato i lavoratori in sciopero, ma non possiamo condividere le “forme” che alcuni hanno scelto per le loro proteste: sono stati distrutti mobili e strutture pubbliche.

Dobbiamo anche precisare che il bando per l’assegnazione del servizio ad una nuova società è già in corso, come nei  termini di legge, quindi ci aspettiamo che la situazione possa normalizzarsi al più presto.

Per quanto riguarda i salari dovuti dalla società attuale, il Consiglio Comunale non ha alcuna possibilità (per non incorrere ad una illegalità) di pagarli direttamente ai lavoratori, e che non esiste alcun rapporto contrattuale tra questa amministrazione e i bagnini.

Infine, ci scusiamo con tutti i cittadini, residenti e no, per la situazione che si è creata e per i disagi,  ma ci teniamo a far notare che il comune di Arona si è sempre distinto per l’eccellenza nel settore dei servizi, come testimoniano i numerosi premi che hanno ottenuto le nostre spiagge.