Il dramma di un paese ridicolo

italiamelaImmaginate un supereroe come ad esempio Batman (il mio preferito in assoluto…), che si trovasse ad operare in… fallitaglia. Innanzitutto per la sua mega villa ereditata (dopo essersi svenato con la tassa di successione…), pagherebbe ogni anno un’IMU stratosferica, e poi c’è la Batcaverna, che non si sa se è abusiva o meno, intanto lo Stato l’ha messa sotto sequestro per verifiche. Ma Batman pur se scocciato non demorde, ha comunque la sua Batmobile con un box dove riporla. Ohibò c’è subito un’emergenza, Batman si infila il costume, corre verso la Batmobile e si fionda sul luogo del disastro, ma non fa in tempo a fare 10 km che viene fermato da una volante della polizia per eccesso di velocità, andare a 560 km/h è una follia, quindi viene multato e gli viene sequestrata la patente ed il mezzo, con carreggiata troppo larga, non omologato e senza licenza di circolazione su strada per mezzi speciali (e poi ne vogliamo parlare di quelle mitragliette anteriori, di quelle appendici aerodinamiche, e del cupolino eiettabile??). Batman cerca di spiegare che lui è un supereroe e deve salvare delle persone e va di fretta per salvargli la vita, ma niente… non può più circolare senza la patente ed il mezzo, che viene portato in un deposito cauzionale. Inoltre gli agenti gli sequestrano il Batarang, il rampino e tutta la dotazione di armi che ha addosso (perché è vietato portare armi senza porto d’armi, inoltre il Batarang telecomandato è un oggetto pericoloso e senza licenza di volo). Batman infuriato va al deposito per ritirare il mezzo, dove gli viene concessa una deroga per portarlo fino a casa dato che è senza patente per 6 mesi. Nel frattempo finché arrivano i soccorsi le vittime muoiono quando si sarebbero potute salvare. Batman è incazzato nero e si sente impotente, ma non ci può fare nulla: lui vive in fallitaglia. Ricorda se la vita in uno Stato ladro iper legislato e tassato è un inferno per un supereroe, figurati per un povero cristo come te!

(Gabriele Barello)