Assicurazione obbligatoria di 300.000 euro

pag28_cani_08Il Ministero dell’Economia, delle Finanze e della Sicurezza ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale delle Isole Canarie (BOC) un’ordinanza che regola l’accreditamento ufficiale dei centri di formazione degli addestratori e le condizioni di sicurezza dei centri di addestramento per i cani potenzialmente pericolosi. Si stabilisce che i titolari di questi centri di istruzione devono avere un’assicurazione di responsabilità civile destinata a coprire i danni che possono causare i cani alle persone che lavorano, o siano comunque all’interno del recinto o, nel caso, anche al di fuori ma a causa della fuoriuscita di un cane potenzialmente pericoloso, comprese le persone che possiedono o accompagnano i cani, per un importo minimo di 300.000 euro. Questa assicurazione deve essere valida per tutto il periodo di attività del centro in questione. La Polizia Canaria eserciterà l’attività di ispezione nei centri di formazione per garantire il rispetto delle misure e le condizioni di sicurezza previste nell’Ordinanza, rilevando e notificando le eventuali infrazioni e adottando, ove necessario e urgente, i provvedimenti di fermo provvisorio, fatta salva la successiva istruzione del procedimento disciplinare. La legge richiede anche che le strutture e sistemazioni adeguate per la formazione di questi cani devono essere conformi ai requisiti igienico-sanitari e di protezione degli animali, in conformità con le normative di settore applicabili. I cani, pertanto, devono essere registrati nel registro centrale degli animali potenzialmente pericolosi.

Più di 7.000 in provincia

La provincia di Santa Cruz de Tenerife conduce il censimento dei cani potenzialmente pericolosi, un totale di 7288, secondo i dati raccolti da zoocan.net. Questo strumento digitale è una registrazione degli animali alle Canarie, dove i veterinari di tutto l’arcipelago forniscono dati identificativi. Zoocan lavora dal 2004, e attualmente ha registrato nelle isole più di 495.000 animali!

(Franco Leonardi)