Rincarano del 40% le scuole linguistiche

pag27_schoolGli studenti delle scuole di lingua ufficiali delle Canarie si sono trovati con una spiacevole sorpresa, con la tassa di iscrizione aumentata da 50 a 70 euro, mentre il Ministero sostiene invece che i prezzi sono i secondi più bassi del paese, perché la tariffa di iscrizione media nazionale in questi centri è pari a € 117. L’Amministrazione fa notare che sono stati introdotti nuovi casi di esenzioni e deduzioni che prima non venivano applicate, fra cui una riduzione del 50% per i disoccupati e un’esenzione totale per le persone con disabilità e le vittime di violenza domestica e del terrorismo. Le scuole di lingua delle isole offrono il prossimo anno 38.485 posti a sedere, di cui 35.895 corrispondono a corsi regolari (di cui 16.900 sono posti liberi) e 2.590 per i 74 corsi specialistici finalizzati all’acquisizione del linguaggio specifico e allo sviluppo delle necessità comunicative di un determinato profilo professionale, come migliorare la capacità comunicativa, attraverso la pratica sistematica di una o più competenze.

(dalla Redazione)