MSC crociere abbandona le Canarie per Cuba

pag19_MSC-Opera-cruise-ship-LARGELa società italo-svizzera MSC Crociere ha deciso di annullare i 15 scali che aveva in programma per il porto della capitale di Tenerife per sfruttare la riapertura economica di Cuba. Secondo fonti dell’Autorità Portuale di Santa Cruz de Tenerife, la compagnia non solo ha sospeso le quattro fermate che aveva intenzione di fare nel corso di quest’anno, ma ha anche annullato le 11 già programmate per il 2016. L’amministratore delegato della società ha annunciato che la nave MSC Opera farà base all’Avana per la stagione invernale 2015-2016, una decisione che determina la sospensione degli scali concordati alle Canarie, Madeira e Marocco. Così, MSC Opera, una nave recentemente ristrutturata che dispone di una capacità di trasporto di 2.120 passeggeri, partirà in dicembre da Genova e attraverserà l’Oceano Atlantico per andare al porto cubano. Ovviamente va tenuto conto delle otto cancellazioni per il porto di Santa Cruz de La Palma. Tenerife non è l’unica provincia danneggiata dalla sospensione di questi scali, ma la compagnia di navigazione ha anche annullato i 15 scali progettati per la prossima stagione nella capitale di Gran Canaria. Va detto che però la MSC Armonia, una nave costruita nel 2004 che trasporta circa 2.679 passeggeri più 721 uomini di equipaggio, continuerà a collegare le isole con altre destinazioni, proseguendo le due rotte tra le isole Canarie il Marocco e Madeira. Il primo di questi itinerari partirà dal porto di Santa Cruz il 16 dicembre per andare al Puerto de La Luz (Las Palmas de Gran Canaria) e dirigersi verso Casablanca (Marocco). Una volta lì, la nave farà tappa ad Agadir per poi tornare a Santa Cruz facendo una sosta nel porto di Arrecife (Lanzarote). La settimana successiva, dopo essersi rifornita, la MSC Armonia ripartirà il 23 dicembre dalla capitale di Tenerife per Las Palmas de Gran Canaria, per poi dirigersi verso Puerto del Rosario. Dopo questo scalo, la nave si dirigerà verso Funchal (Madeira) e tornerà alle isole Canarie facendo un’ulteriore sosta a Santa Cruz de La Palma.

(Giorgio Tonazzi)