Il Castillo di San Andres

pag08_Festungsturm_in_San_AndrésIl Castillo di San Andrés è stato inserito nella Lista Rossa del Patrimonio Mondiale dell’Associazione Hispania Nostra, per sensibilizzare le amministrazioni e anche i cittadini e fargli considerare di togliere questo monumento dallo stato di abbandono in cui si trova attualmente, pur essendo già stato dichiarato Bene di interesse culturale (BIC). Nel corso degli anni, gli attacchi dei pirati e le piogge che sono cadute su Santa Cruz hanno ridotto il monumento in uno stato fatiscente, e oggi è l’unico edificio della capitale incluso in questa lista di gioielli storici che è assolutamente trascurato, e vi si accumula addirittura la spazzatura, perché è possibile accedervi senza alcun problema, essendo privo di qualsiasi controllo.

Questo castello è un emblema del barrio di San Andrés e fa parte della sua storia. E’ un edificio di grande interesse e può essere un’ottima sede per un museo o qualcosa di simile, anche se in una ristrutturazione bisognerebbe preservarne l’integrità, senza eccedere in opere di ricostruzione ex novo.

Invece di cercare la tutela giuridica, che nella maggior parte dei casi è sostanzialmente inutile e non comporta l’intervento pubblico nei monumenti, la Lista Rossa di Hispania Nostra ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica circa il valore del patrimonio che abbiamo perso per incuria, evidenziando la necessità del consolidamento di questi monumenti e il loro restauro.

Ci sono altre aree di Tenerife fra i beni abbandonati, in deterioramento o a rischio di qualsiasi tipo di danno o minaccia, siano BIC o no. Fra queste certamente la casa di famiglia dello scrittore Agustín Espinosa Garcia e la Hacienda La Gorvorana, entrambi situate a Los Realejos; e anche il Palacio de Nava, a La Laguna.

Da parte sua, il Comune di Santa Cruz de Tenerife ricorda che il Castillo di San Andrés è uno dei più importanti monumenti storici di Tenerife e dal 1949 è considerato Patrimonio spagnolo e, di conseguenza, BIC, che conferisce un elevato livello di protezione. E’ anche il massimo simbolo del quartiere di San Andres e del massiccio di Anaga, e infatti appare nei loghi di diverse importanti Associazioni della città. Questa torre circolare era parte del set di fortificazioni minori su cui si appoggiava la difesa di Tenerife e ha un fascino storico particolarmente per la sua relazione con il fallito attacco dell’ammiraglio inglese Horatio Nelson alla città di Santa Cruz de Tenerife nel 1797.

(Franco Leonardi)