UNA CARTOLINA DAL … SALENTO

pag07_Polignano a MareNel suo Viaggio in Italia Guido Piovene descrive la Puglia come ¨la regione in cui più si avverte l’Oriente¨. E lo senti davvero, passeggiando nei vicoli di Polignano a Mare, la cittadella di origine greca costruita sulle alte falesie, dove, nel 1928, nacque Domenico Modugno. Ti affacci alle balconate per ammirare le acque che si insinuano nelle grotte sottomarine, alzi lo sguardo e non puoi fare a meno di immaginare le coste greche e gli splendori di un passato che, al di là e al di qua di questo mare meraviglioso, che ostenta tutte le possibili tonalità dell’azzurro, non esiste più. “Meraviglioso”… già… il nostro Mimmo non poteva dare alla sua canzone un titolo più azzeccato…

Il blu e l’azzurro del mare, il bianco della calce che avvolge i trulli e le case di Ostuni, il verde-argento delle chiome imponenti degli ulivi secolari che si stampano nel celeste, l’ocra delle falesie, il sabbia rosato delle cattedrali e di quella perfezione misterica che è Castel del Monte, regalano alla Puglia una tavolozza di colori che non esiste altrove.

La mia breve vacanza pugliese, ma ancor di più le torride temperature di questa estate italiana, mi hanno ispirato un dolce semplice e fresco, un cuore di “gelato” alla panna su una base di savoiardi (che a Tenerife trovate nei negozi di specialità alimentari italiane), sormontato da un solare trionfo di pesche e albicocche alla vaniglia. Ecco il mio…

TRAMONTO SALENTINO

1 Tagliate a metà 4-5 ALBICOCCHE e a quarti 2 PESCHE, mettetele in una padella in un solo strato, cospargete con 4 CUCCHIAIATE DI ZUCCHERO SEMOLATO, unite il succo di un PICCOLO SPICCHIO DI LIMONE e i semi di MEZZA BACCA DI VANIGLIA. Fate cuocere una decina di minuti girando gli spicchi senza romperli, finché saranno teneri e si sarà formato un bellissimo sciroppo vermiglio. Fate raffreddare.

2 Per il gelato alla panna: mescolate 375 Gr. DI LATTE CONDENSATO ZUCCHERATO, freddo di frigorifero, con 1 CUCCHIAINO DI ESTRATTO DI VANIGLIA e 2 CUCCHIAI DA TAVOLA DI BRANDY o altro liquore a vostro piacimento (il liquore serve ad evitare il congelamento). Aggiungete 500 Gr. DI PANNA MONTATA, poco alla volta, mescolando dall’alto verso il basso per incorporare aria e non far smontare il composto.


3 Foderate uno stampo rotondo da 20 cm di diametro con la carta forno bagnata e strizzata, versate il composto alla panna e coprite con uno strato compatto di SAVOIARDI imbevuti nello sciroppo. Mettete in congelatore per un paio d’ore abbondanti.

Al momento di servire sformate il dolce, guarnite con la frutta e il suo sciroppo decorando, se vi piace, con granella di pistacchi e panna montata.

Buon Agosto a tutti voi!

(Silvia Colombini)