Nonostante lo sciopero, Iberia NON TOCCHERA’ i voli per le Canarie.

Da Lunedì 18 a Venerdì 22 febbraio, Iberia ha cancellato un totale di 415 voli, circa il 39% dei 1.062 voli di linea in tutta Europa, mentre 647 voli sono protetti con servizi minimi.

La Società del Gruppo Iberia quindi blocca un totale di 1.222 voli, la prossima settimana, per i primi cinque giorni di sciopero.  Questa protesta è stata indetta dai  sindacati contro il piano di austerità preventivato dalla Società Iberia, che andrebbe a colpire 3.807 lavoratori, circa il 19% del totale.

Tuttavia, la compagnia aerea ha garantito che tutti i  voli da e per le isole Canarie e le isole Baleari non saranno a rischio.   Lo sciopero colpirà anche Vueling, Air Nostrum e Iberia Express, che sono stati costretti a cancellare più di 800 voli dal momento che non avranno il servizio di assistenza a terra normalmente in essere negli aeroporti. Vueling, la low-cost di Iberia, ha cancellato un totale di 354 voli tra Lunedì 18 e Venerdì 22 febbraio, cioè circa il 29% dei voli previsti.

Ha anche offerto ai clienti che volano durante questi cinque giorni la possibilità di cambiare il proprio volo per un altro disponibile entro 10 giorni dalla data del volo originale o ricevere un rimborso del biglietto. ILa compagnia aerea ha chiesto scusa per gli inconvenienti causati da questa “circostanza straordinaria”.