Il posto perfetto dove far SGUAZZARE i bimbi!

pag29_2maxresdefaultNei mesi estivi aumenta considerevolmente l’affluenza di famiglie con bambini ai parchi acquatici, e questi spazi diventano posti dove, oltre al divertimento, si riesce a far in modo che i più piccoli imparino a non aver paura dell’acqua. Si tratta di posti dove i figli possono giocare in attrazioni e ambienti pensati appositamente per loro, affinché possano scoprire che l’acqua è un mezzo divertente e sicuro.

Questo insieme rende parchi come l’Aqualand di Costa Adeje, con zone infantili come Dragon Land o Forest Land, uno dei posti più idonei a divenire il primo contatto per i piccoli di casa.

Un trucco per evitare la paura è mostrargli come gli altri bambini giocano nell’acqua senza problemi. In questo modo ammortizzeranno l’impatto e vedranno la piscina come uno scenario più naturale.

Ambienti come il Crazy Race Junior di Aqualand Costa Adeje, dove i bambini si divertono con scivoli d’acqua adattati, mostrano quanto intrattenimento può arrivare ad offrire l’ambiente liquido.

Fare in modo che i bambini si abituino quanto prima all’acqua è molto positivo, meglio se in zone destinate al loro divertimento, che stimolino i loro sensi mediante attività pedagogiche e colori vivaci e che in più offrano ambienti controllati e vigilati da professionisti.

Secondo gli specialisti, il primo bagno può essere fatto già in età molto precoce; dai sei mesi i piccoli possono già godersi alcune ore nei parchi acquatici, sempre con un occhio di riguardo all’esposizione solare che non deve mai essere diretta se si tratta di lattanti.


Inoltre è consigliabile attenersi alle raccomandazioni di sicurezza basilari, specialmente con bambini molto piccoli. I professionisti dei parchi hanno il compito della protezione e di ricordare l’importanza di non correre nei pressi delle recinzioni per evitare cadute e godere di una giornata soleggiata e ludica.

La vigilanza dei genitori deve essere costante, anche se nei parchi acquatici e piscine lavorano squadre di soccorso sperimentate, i bambini si sentono più tranquilli e motivati quando i loro genitori sono attenti. Nel caso dell’Aqualand Costa Adeje, i genitori possono restare con “l’occhio vigile” nella piscina familiare delle onde mentre i piccoli si divertono.

Questi fattori fanno del parco acquatico uno dei luoghi non solo da relax più popolari dell’estate, giacché i più piccoli si divertono con intrattenimenti adrenalinici adattati alla loro età ed i genitori godono del divertimento sicuro e controllato dei loro piccoli.

(NdR A Tenerife Sur abbiamo il Siam Park, considerato il parco acquatico più bello del mondo. Ma forse le sue spettacolari attrazioni possono essere un po’ impegnative per bambini troppo piccoli. Magari poi i genitori ci andranno da soli, sarà anche più romantico…)

(Bina Bianchini)