Matrimonio in riva all’oceano?

pag27_come-celebrare-un-matrimonio-sulla-spiaggia_a7588aa0af03c066947fc67ed98c3b27Grazie alla nuova Ley de Costas sarà ora possibile celebrare matrimoni in alcune spiagge delle Canarie. Si trattava di una richiesta di alcuni comuni e in particolare del settore del turismo, non solo riguardo all’isola di Tenerife, ma anche per altre isole come Lanzarote o Gran Canaria. Per realizzare tali eventi sulla spiaggia, è necessario prima fare una richiesta specifica alla Demarcación Provincial de Costas, indicando i metri quadrati dello spazio pubblico che saranno necessari per la celebrazione e per quanto tempo, facendo il possibile affinché l’evento non vada a disturbare gli altri utenti della spiaggia. Si pagherà una fianza (cauzione) e una tassa per l’occupazione di spazio pubblico, che sarà tra l’8 e il 10% del guadagno dell’organizzatore della manifestazione. Si dovrà richiedere anche un parere al Consiglio del comune dove si trova la spiaggia e al Ministero delle Politiche Territoriale del Governo delle Isole Canarie, il tutto per avere le massime garanzie. Il delegato del governo interpellato ha voluto sottolineare che le Canarie sono perfette per lo svolgimento di tali cerimonie sulle spiagge, e che si tratta di un’idea turisticamente molto interessante per l’arcipelago.

(Giovanni Trabucchi)

(NdR anche qui la burocrazia fa sentire la sua presenza, ma i novelli sposini non devono preoccuparsi. A loro  (o chi per loro…) resterà solo da pagare il conto agli Organizzatori)