Dove andiamo questa sera a cena?

967092_10200769504852849_208725095_o(adesso vi svelo un segreto… il ritorno del Matteo nazionale, no, no quello che immaginate voi – ma un Matteo molto particolare, un po’ scurrile e volgare – ma molto nazionalpopolare!)

Avrete già capito di chi voglio parlare questo mese: il ristorante “Azzurro” a Golf del Sur ha riaperto i suoi battenti con Matteo e Kerry, i mitici che per anni hanno deliziato i palati alla Scarpetta di Los Abrigos. Nulla è cambiato se non la location, molto più lussuosa e spaziosa, i prezzi, il cibo, il personale e soprattutto LUI sono sempre gli stessi. Anche se devo dire che appunto lo show man della situazione è dimagrito di 40 chili (dice lui) e forse si è leggermente calmato nei suoi shows, ma è pur sempre rimasto l’Uomo Marketing Italiano. Come al solito ordiniamo gli antipasti misti di pesce crudo, e devo dire che sono sempre ottimi e con molto più pesce diversificato e salsine stile pugliese/canario nuove da abbinare sia al pesce che alla focaccia calda che ti serve a tavola al posto del pane: scampi, carpacci di branzino, tonno e polipo, tartare di vari pesci, gamberoni crudi e molto altro! Arrivati alla fine delle prime portate siamo quasi già tutti stra-sazi, ma Matteo ci arriva a tavola con due astici bagnati, incazzati e combattenti e ce li propone alla plancha, come si fa a rifiutarsi? Ed ecco l’apoteosi di un secondo per almeno 8 persone (eravamo solo 6) con appunto i suddetti astici (rip) ma anche cozze, capesante, calamari e polpo ai ferri, gamberoni e gamberini…

Dobbiamo intimargli di fermarsi in primis perché sulla tavola non ci stava più nemmeno un posacenere, ed anche perché avremmo potuto sfamare un branco di persone a digiuno da qualche giorno.

Ha rinnovato anche la cantina dei vini, con dei bianchi decisamente eccellenti.

Per finire i soliti litri di amari e liquori sulla tavola, un buon caffè e le ultime battute (più o meno “capricciose” del nostro ospite). Quando accompagniamo per la prima volta qualche amico avvisiamo per tempo che per mangiare da Matteo e Kerry non bisogna essere né permalosi né sofistici, e guai a chi si offende alle sue battutacce sul sesso!

Buona cena a tutti e, mi raccomando, prenotate.


(Bina Binella)