Il gofio canario

pag05-gofioSicuramente tantissimi di noi ci siamo spesso chiesti cos’è il gofio.

Lo si può degustare in molte varianti sia dolci che salate: in polvere per guarnire e insaporire, come mousse, gelato o dolci, ma anche come una polenta da accompagnare con la carne. Il gofio è uno dei prodotti più emblematici nella dieta canaria, la sua origine la si localizza già più di 100 anni fa: è una farina fatta con base di cereali tostati e macinati. In genere i cereali più usati sono il grano, il miglio e l’orzo, e il suo colore, che varia da più chiaro a decisamente marrone, dipende dal grado di tostatura. Alcuni aggiungono ai cereali anche dei legumi, sempre anch’essi tostati e macinati, soprattutto i ceci, che qui nelle isole sono molto usati. Il gofio viene dato anche ai lattanti, sciolto nel latte, per lo svezzamento, essendo molto nutriente e di facile digestione e soprattutto perché ha un costo molto limitato. Infatti lo si può usare per fare dolci, pane, creme, mousse, brodi e minestre da abbinare a piatti di carne o di pesce. Il gofio è adatto per i celiaci, contiene minerali come ferro, calcio, magnesio e sodio, è molto ricco in fibra e vitamina B1, B2, B3 e vitamina C.
Nadia Zucchi