Archivi

il Sondaggio

Hai mai pensato di lavorare a Gran Canaria ?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

Meta

Il ristoratore improvvisato

Quando ci si riuniva nella casa di campagna o al mare, era lui che pensava a metterci in tavola qualcosa di veramente speciale. O almeno, questo era ciò che gli si dava a intendere. Le donne di casa armeggiavano in cucina da un paio di giorni senza che lui nemmeno se ne accorgesse, nel frigo e nelle credenze era stipato di piatti da portata e teglie, coperti da canovacci o carta stagnola. Quando apriva il frigo, in ciabatte, per prendere il cartone del latte da mettere nel caffè, intuiva qualcosa ma era troppo pigro per alzare i coperchi delle [continua …]

Guai a nascere nella notte di Natale!

La superstizione è circolata fino agli inizi del Novecento. Chi nasceva nella notte di Natale era condannato ad essere lupo mannaro. E con questo certo non si indicava la malattia vera, la licantropia. Si intendeva trasformarsi in un mezzo lupo, e diventare rei di scorrerie per le campagne, nelle cantine, danneggiamenti di vario genere ecc. Chi nasceva la notte di Natale diventava lupo mannaro perché quel giorno era riservato a Gesù Cristo, e quindi era un oltraggio osare scegliere quel giorno per venire alla luce. Di più, si aveva l’ardire di sapere anche in quale giorno era stato concepito [continua …]

L’Itagnolo

Gli italioti furono i primi coloni greci ad abitare la penisola Italica, esattamente il profondo sud d’Italia, la Magna Grecia. Parlavano lingue “osco-umbre” e la mia allegra ignoranza mi fa pensare che si capissero soltanto tra di loro, non tanto per l’umbro (comunque non facile) ma proprio per l’osco. Nonostante siano passati anni, le cose non sono cambiate moltissimo e ora assistiamo all’apparizione degli “itagnoli” nel profondo sud della Spagna, anche loro, come i loro avi, preferiscono le coste, il sole, il mare… e le lingue incomprensibili. E’ vero che le lingue non usate si perdono, soprattutto dopo vent’anni che [continua …]

L’esperto

Non solo non è mai stato alle Canarie, e sicuramente non ci si trasferirà mai, né probabilmente ci verrà mai nemmeno in ferie… e, se mai ci verrà, non si godrà la vacanza, perché la passerà a controllare se le sue idee fossero giuste, trovando certamente il modo di darsi ragione. Di solito le sue analisi non sono sbagliate, anzi, decisamente particolareggiate; hanno solo un difetto: sono prive di “cuore”, manca la passione. Sarebbero perfette se fossimo delle lavatrici, calzano meno e sono inutili, dal momento che siamo persone. Domanda: “Se io fossi una lavatrice, starei bene alle Canarie?” [continua …]

Ariafritta: Cani e social network

E’ difficile stare dietro alla tecnologia. Adesso sono tutti connessi col mondo, perennemente attaccati a questi social network. Boh, non lo so, per me facebook è noioso. Ti chiede sempre “A cosa stai pensando?” e io ogni minuto gli devo scrivere “A niente!!” Poi vorrei sapere questa cosa, cioè, io leggo di miei amici che fanno amicizia con altri miei amici e mi domando: in caso di affari fra di loro devo chiedere una percentuale? Ora i più navigati staranno sorridendo perché pensano di essere avanti, di essere esperti di social network. Ma vedete, noi usiamo facebook pensando di aver [continua …]

Ariafritta: M’illumino d’invento

Ottobre, mese mondiale dell’invenzione! Io sono cintura nera di invenzioni, basti pensare che vendo l’aria fritta. Dicono che non c’è più spazio per le nuove idee e che tutto è già stato inventato. Si sbagliano!!! Facciamo qualche esempio. Hanno inventato il latte intero? E allora io ho inventato il latte parzialmente riempito! Che ci vuole?! Hanno inventato la macchina da scrivere? E io ho inventato la macchina già scritta! Hanno inventato la macchina da cucire? E io ho inventato la macchina già cucita!! Che ci vuole?! Dopo lo shampoo per capelli grassi e lo shampoo per capelli secchi, io ho [continua …]

Settimana e ottimana

Quest’anno vado alle Gran Canarie, alle Tenerife, alle isole Canaglie. Queste e altre finezze si sentono dire ogni tanto nei discorsi di certi italiani che arrivano qui.

Siamo un popolo fatto così, noi applaudiamo il pilota dell’aereo quando atterra ma non applaudiamo mai il macchinista del treno quando arriva in stazione!

Noi paghiamo ornitologi che per anni e anni studiano gli uccelli e si chiedono come mai ogni anno partono in stormi e vanno sempre nello stesso posto, senza sapere che anche gli uccelli tutti gli anni il primo di agosto passano sopra al casello di Rimini e si chiedono [continua …]

Ariafritta sulla Luna

Ricordo un famoso luglio di tanti anni fa. Era il lontano 21 luglio del 1969 quando un uomo posò il primo piede sulla Luna. Che ora era? L’UNA, logicamente! Quell’uomo però ci rimase molto male, si aspettava di trovare un sacco di gente, giostre, giochi, musica e zucchero filato! E invece? Il deserto! Fu lì che nacque la prima frase censurata al mondo: “Houston, cazzo! Arrivo sulla Luna e non trovo neanche un Luna Park??!!” aggiungendo anche “Quando torno voglio sapere chi è quell’imbecille che l’ha chiamato Luna Park anche se sulla Luna non c’è niente!!”

Sono passati 44 anni [continua …]

Webcam

Playa_del_Ingles
Las Canteras