Nazionalità spagnola per residenza telematica

lawNazionalità spagnola per residenza telematica

di Avvocato Civita Masone

Per quanto riguarda la richiesta di Nazionalità Spagnola per Residenza, finalmente questo stesso mese di luglio, il Ministero di Giustizia ha firmato un accordo con il Consiglio Generale dei Gestori Amministrativi di Spagna, affinché questa categoría di soggetti possa presentare telematicamente le RICHIESTE DI NAZIONALITÀ SPAGNOLA PER RESIDENZA. E’ questa una novità assoluta, in quanto nel caso della Nazionalità è apparsa per la prima volta la menzione alla modalità Telematica del Procedimento, nella legge n.19/2015 di misure di reforma amministrativa nell’ambito dell’Amministrazione della Giustizia e del Registro Civile, nella quale si stabilisce che il procedimento avrà carattere elettronico e sarà istruito dalla Direzione Generale dei Registri e del Notariato, incluse tutte le comunicazioni relative che si effettueranno elettronicamente.

Da un punto di vista pratico il procedimento telematico per la richiesta di Nazionalità Spagnola per residenza è vantaggioso per entrambe le parti, amministrazione e utenti, e soprattuto in ordine alla tempistica, prima soltanto per presentare la richiesta passavano fino a due anni, ora si evita che il richiedente si debba presentare varie volte personalmente nel Registro Civile, ed inoltre si responsabilizza l’amministrativo incaricato di seguire tutto il procedimento in quanto accede mediante firma elettronica alla gestione e pertanto questo genera una maggiore fedeltà e certezza dei dati inseriti. Infine la presentazione Telematica e la collaborazione dei professionisti inciderà in maniera contundente anche sulla durata del procedimento, prima era di almeno tre anni dalla presentazione della richiesta, ora concretamente e come previsto dal Regio Decreto 1004/2015 nel suo articolo numero 11 stabilisce che il procedimento dovrà essere risolto e notificato al massimo entro un anno da quando la richiesta viene presentata alla Direzione Generale dei Registri e del Notariato, e trascorso questo questo periodo di tempo senza aver ottenuto una “Resolución Expresa” la richiesta presentata dall’interessato si intenderà non accettata.

Allo scopo di rendere un miglior servizio agli utenti, il Consiglio Generale del Collegio dei Gestori Amministrativi di Spagna sta creando una piattaforma informatica propria che permetterà di gestire le richieste in modo diretto, agile e totalmente sicuro attraverso i propri uffici e online.