L’intramontabile tortilla de patatas rellena

Foto da recetasdemimadreymias.blogspot.com.es
Foto da recetasdemimadreymias.blogspot.com.es

L’intramontabile tortilla de patatas rellena

di Anita Caiselli

La tortilla de patatas rellena (una frittata a base di uovo e patate farcita) è considerata da molti la vera e propria regina della cucina tipica spagnola.

Già nel 1519 la tortilla de patatas era ben nota in tutta Europa e in America ma le sue origini di perdono nella notte dei tempi.

Ricetta povera, a base di alimenti facilmente reperibili dal popolo, la tortilla de patatas pare fosse molto diffusa tra il popolo azteco da cui i conquistadores spagnoli importarono non solo le patate ma anche la ricetta.

In particolare la tortilla de patatas rellena (quindi la versione farcita) si deve, secondo alcune teorie, all’invenzione di una casalinga di Navarra che la preparò in fretta e furia, con gli ingredienti di cui disponeva, al Generale Tomás de Zumalacárregui durante il suo assedio di Bilbao.


In ogni caso, ovunque sia nata, in quali circostanze e chiunque se ne debba prendere il merito, la tortilla de patatas rellena è un piatto ancora oggi molto amato.

Gustata calda, fredda, nel panino, la tortilla nel corso del tempo si è prestata a varie modifiche dettate dalla fantasia di chi l’ha cucinata ma quel che è certo è che si deve la sua origine ai tempi di crisi, quando reperire cibi più raffinati era faccenda seria.

Con o senza cipolle, con patate fritte o lessate, farcita con gli ingredienti più disparati, la tortilla de patatas rellena è un alimento gustoso e sostanzioso che chiunque può preparare.

Ad esempio, per quella ripiena di prosciutto e formaggio occorrono 6 uova fresche, 750 g di patate, formaggio a fette (a scelta), prosciutto cotto, olio d’oliva e sale.

Fondamentale è la qualità degli ingredienti che devono essere freschi e la tipologia delle patate, che non devono essere farinose.

Sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a dadi non troppo grandi, da friggere in abbondante olio.

Nel frattempo sbattere le uova con un pizzico di sale e unirle alle patate una volta pronte, mescolando fino ad ottenere un composto piuttosto denso.

Scaldare quindi una padella con olio a fuoco medio, versare metà del composto di patate e uova, ricoprire con fette di prosciutto e formaggio e versare la seconda metà del composto di patate e uova a copertura.

Una volta che lo strato inferiore risulta cotto, girare la frittata o tortilla e procedere con la cottura dell’altro lato.

Si possono utilizzare secondo molte tradizioni le patate lesse anziché fritte così come si possono scegliere ingredienti diversi per farcire la tortilla; l’importante, se si deve improvvisare, è ricordarsi che indicativamente ad ogni uovo corrisponde una patata della dimensione di un pugno.

Dopo di che affidatevi alla fantasia e…buen provecho!