Ho una tartaruga o una testuggine?

Ho una tartaruga o una testuggine?

da Pier Luigi Vianello ([email protected]) per ReptiWorld

Quante volte abbiamo sentito dire le parole “tartaruga” e “testuggine”? Ci siamo mai chiesti se questi termini sono sinonimi e quali generi o specie identificano esattamente?

Questo articolo prova a rispondere a tutte queste domande, cercando di fare chiarezza sull’uso di questi termini.

Innanzi tutto diciamo che tartaruga (turtle) e testuggine (tortoise) sono termini che identificano un rettile appartenente ad una specie raggruppata sotto l’ordine Testudinati.


L’ordine Testudinati comprende 13 famiglie raggruppate a loro volta in diverse super famiglie e sotto ordini. Ma non complichiamoci la vita, diciamo semplicemente che l’ordine dei Testudinati raggruppa tutte le tartarughe e le testuggini.

Insomma tutte le tartarughe propriamente dette sono racchiuse in questo ordine.

Cosa distingue una tartaruga dagli altri rettili? Il carapace, innanzitutto, formato da tessuto osseo o cartilagineo, quello che noi chiamiamo semplicemente “guscio”.

Già dai primi anni di vita un bambino è in grado di riconoscere una tartaruga perché ha il guscio ed anche Carlo Linneo quando introdusse il suo sistema naturale e la nomenclatura binominale utilizzò proprio questa caratteristica per definire univocamente l’ordine dei Testudinati.

A complicarci la vita, arrivano i significati che i termini presi in esame assumono nei diversi paesi. Immaginiamo di chiedere ad un Americano e ad un Australiano di descriverci rispettivamente una tartaruga e una testuggine.

Queste sono le risposte che ci darebbero:

Per l’Americano la tartaruga è un membro della famiglia dei Chelonidi, quindi se gli chiedessimo di mostrarci una tartaruga lui ci mostrerebbe una tartaruga marina. Se chiedessimo allo stesso Americano di mostrarci una testuggine invece lui potrebbe mostrarci indifferentemente una tartaruga palustre ed una terrestre.

Facciamo anche all’Australiano le stesse domande e chiediamogli di mostrarci una testuggine. In questo caso potremmo vedere esemplari di tutte le specie dell’ordine Testudinati. Per un australiano infatti il termine “tortoise” (testuggine) comprende tutte le specie di tutte le famiglie e può quindi identificare sia una Testudo hermanni (la nostra più comune tartaruga “da giardino”)  che una Caretta caretta (la tartaruga marina più facile da incontrare).

Peccato che si tratti di differenziazioni fatte indiscriminatamente senza nessun fondamento scientifico!

La comunità scientifica, gli allevatori e i semplici appassionati concordano nell’affermare che: il termine testuggini indica tutte le specie terrestri la cui dieta è prevalentemente vegetariana mentre con il termine tartarughe si indicano tutte le specie acquatiche o semi-acquatiche la cui dieta è carnivora o vegetariana.

Come possiamo notare è stata fatta una distinzione basata su due criteri: il tipo di alimentazione e l’habitat delle specie.