Settembre: i vulcani al bar!

puertodelacruzexperiencedi Ilaria Vitali

L’arcipelago canario è patria indiscussa dei vulcani dalle cui eruzioni hanno avuto origine le caratteristiche isole che lo formano.

Il mese di settembre vede riaprirsi la seconda edizione di un curioso evento “Los volcanes se van de bares”, organizzato dal Cabildo di Tenerife grazie alla collaborazione con l’Instituto Volcanógico de Canarias e il Club Barman de Canarias.

L’evento, che riguarderà oltre 20 bar, si svolgerà a Puerto de la Cruz a Tenerife tra il 1° e il 30 di settembre e avrà l’obiettivo di far conoscere tutti i vulcani più famosi del mondo, inclusi quelli canari, le loro caratteristiche e le ultime eruzioni registrate.

L’idea di far conoscere i vulcani con un’attività ricreativa rappresenta anche un modo alternativo per contribuire al rilancio economico di Puerto de la Cruz mediante un evento coinvolgente e fortemente attrattivo per turisti e abitanti.

I barman nel corso dell’iniziativa prepareranno alcuni nuovi cocktail che porteranno il nome di un vulcano e che verranno serviti unitamente a diverse informazioni quali indicazione geografica, caratteristiche geologiche e curiosità.


Quindi a settembre consumare un drink a Puerto de la Cruz sarà un modo inusuale per imparare qualcosa di nuovo sull’affascinante tema dei vulcani.

L’iniziativa, partita lo scorso settembre, quest’anno si arricchisce di 5 nuove strutture che hanno aderito alla seconda edizione.

Tutti i clienti che gusteranno un Cóctel Volcánico potranno, compilando un breve questionario, partecipare all’estrazione di un premio finale che verrà consegnato alla chiusura dell’evento, il 30 di settembre, in occasione della Noche Europea de los Volcanes.

La Noche Europea de los Volcanes è ciò che rimane di un prestigioso progetto durato dal 2012 al 2015 e chiamato La Noche de los Investigadores, che rientrava nell’ambito delle attività europee in onore della scienziata Marie Curie, un’iniziativa che ha segnato una tappa fondamentale per l’arcipelago canario, scelto tra 10 diversi paesi aderenti, per ospitare uno degli eventi più importanti a livello europeo di geoscienza.

Buon drink!