L’ineguagliabile bellezza del Jardín Sitio Litre

Foto da livingspain.es
Foto da livingspain.es

L’ineguagliabile bellezza del Jardín Sitio Litre

di Ilaria Vitali

Il Jardín Sitio Litre che si trova a Puerto de la Cruz a Tenerife è uno di quei luoghi che rimangono a lungo nella memoria di coloro che lo visitano.

Il Sitio Litre è il giardino più antico di Tenerife, con i suoi 286 anni di età.

Nato come una casa privata nel 1730, il suo nome è ancora quello dato dal suo primo proprietario Archibald Little che comprò la finca nel 1774 chiamandola Sitio Little, che nel tempo divenne per tutti El Sitio Litre.

Archibald Little amava particolarmente il giardinaggio e cominciò a coltivare nel giardino tutte le specie canarie e alcune specie tropicali.


Rivenduto nel 1852 a Charles Smith che lo possedette fino al 1996, il Sitio Litre aprì al pubblico con l’impresario John Lucas.

Il pezzo forte del giardino è la sorprendente collezione di orchidee, che con più di 350 esemplari è la più grande di tutta Tenerife.

All’interno del giardino si trovano un campo da croquet, una fontana, un parco giochi, una serie di giardini acquatici e un grande stagno dove colorate carpe koi vivono placidamente.

Il tutto immerso in un complesso di prati verdi e curati delimitati da siepi di bouganville.

Persone famose hanno soggiornato nei tempi passati nella tenuta di Sitio Litre, come la nota scrittrice Agatha Christie, l’astronomo Charles Piazzi Smyth, la pittrice e naturalista di fine ‘800 Marianne North e l’esploratore Alexander von Humboldt.

Lo stile architettonico del complesso centrale racchiude elementi tipici coloniali e contaminazioni di architettura tipica canaria, con il risultato di una costruzione che risulta armonica e molto originale.

Il Royal Botanic Garden di Kew, Inghilterra, donò una collezione di dipinti al Sitio Litre, consolidando una collaborazione storica tra giardini di ineguagliabile valore botanico.

Il Jardín Sitio Libre è indubbiamente una tappa irrinunciabile per coloro che si trovano nel nord di Tenerife e desiderano cogliere con una sola visita la bellezza naturalistica dell’isola.